Cover Image

Estetica e funzionalità: il restyling di Ottico Cavallaro guarda al futuro

January 25, 2022 - Reading time: 4 minutes

Riapertura all’insegna del rinnovamento per il Centro Ottico Cavallaro, la storica sede di via Vigonovese 181, a Camin di Padova (www.otticocavallaro.it), è infatti stata protagonista di un restyling che ha entusiasmato la solida clientela di fiducia, così come i nuovi clienti.

Design contemporaneo, commistione perfetta tra funzionalità ed estetica, impatto materico e accenti zen, sono i dettagli della nuova immagine del Centro Ottico Cavallaro. Un’immagine che parla di equilibrio, armonia, coerenza tra gli spazi e accoglienza. Perché alla base di questo restyling ci sono proprio loro, i clienti. Adulti e bambini che in questo ambiente rinnovato si troveranno accolti in una confortevole zona dedicata alla prova degli occhiali da vista.

Read more


Cover Image

Montature per occhiali personalizzate YOU MAWO stampate in 3D: analisi LCA

December 25, 2021 - Reading time: 5 minutes

EOS, insieme al suo cliente YOU MAWO e Fraunhofer EMI, ha condotto un'analisi sistematica del ciclo di vita (LCA) degli occhiali YOU MAWO stampati in 3D. Dall’inizio alle fine, escludendo la fase d'uso, questo studio confronta l'impatto ambientale degli occhiali prodotti in modalità additiva rispetto a quelli prodotti in modalità convenzionale, dall'approvvigionamento dei materiali, alla produzione, all'imballaggio e alla spedizione. Lo studio ha anche incluso un'analisi dei punti critici per identificare i maggiori contributi e il potenziale di miglioramento, compresi i tassi di riciclabilità delle polveri (“powder refresh rate”), le materie prime stesse (polveri) e le fonti energetiche utilizzate.

La metà delle persone nel mondo dipende dagli occhiali. Allo stesso tempo, gli occhiali sono un argomento molto personale ed emotivo e, nel corso degli anni, sono diventati anche una espressione di stile. Per molti è una compagna quotidiana, talvolta per tutta la vita. Esposta ai raggi UV e ai residui di cosmetici, la montatura è soggetta a continue ed elevate sollecitazioni meccaniche. Per chi indossa gli occhiali, l'alta qualità della montatura e degli occhiali è essenziale per il comfort e la stabilità. Allora perché scendere a compromessi e accettare occhiali standard che o stringono o scivolano continuamente e spesso non sono abbastanza stabili nell’utilizzo quotidiano? E perché accettare catene di fornitura estese e sovrapproduzione?

Lo studio ha concluso che gli occhiali stampati in 3D si comportano significativamente meglio degli occhiali convenzionali in tutte le 18 categorie di impatto, come il cambiamento climatico, la tossicità umana, l'esaurimento dell'ozono e l'esaurimento dell'acqua. Per esempio, l'impronta carbonica di un prodotto personalizzato, stampato in 3D YOU MAWO eyewear è circa il 58% inferiore rispetto agli occhiali fabbricati in modo convenzionale. L'analisi ha anche concluso che gli occhiali stampati in 3D, rispetto agli occhiali in acetato fabbricati in modo convenzionale, creano l'80% in meno di rifiuti e possono aiutare ad evitare un lungo post processing. Tutte le sedi YOU MAWO sono alimentate con energie rinnovabili. Lo studio rivela un ulteriore potenziale di miglioramento, come un'ulteriore riduzione del tasso di riciclabilità della polvere, l'ulteriore sviluppo di polveri con un'impronta inferiore (ad esempio, a base biologica) e un imballaggio meno costoso.

Complessivamente, la produzione mediante stampa 3D con tecnologia EOS di montature per occhiali offerta da YOU MAWO, produce emissioni di CO2 tre volte inferiori rispetto a un paio di occhiali prodotti invece in modo tradizionale. Dal 2021, l'azienda ha stabilito la propria produzione e l'assemblaggio in Germania. Tutte le attrezzature di produzione, i materiali di base e tutti i materiali di consumo nel processo di finitura e tintura provengono dalla Germania.

Björn Hannappel, responsabile della sostenibilità di EOS, è entusiasta del risultato: "Stiamo plasmando il futuro della produzione responsabile. Il nostro obiettivo e il nostro scopo sono di combinare l'innovazione digitale pionieristica nella stampa industriale 3D e le pratiche sostenibili. La LCA che abbiamo appena condotto supporta questo approccio. E dimostra che EOS offre attualmente il metodo più innovativo sul mercato per produrre occhiali personalizzati di massa". Prosegue: "Siamo orgogliosi di collaborare con YOU MAWO nel loro viaggio appassionato per offrire a ogni persona occhiali sostenibili e ottimizzati individualmente".

Sebastian Zenetti, amministratore delegato e responsabile delle vendite di YOU MAWO, aggiunge: "Insieme a EOS, stiamo creando il futuro dell'occhiale personalizzato e stampato in 3D. La tecnologia EOS ci ha convinto perché soddisfa i nostri criteri di alta qualità e bassa percentuale di scarti. Supporta il nostro sforzo per una produzione e prodotti sostenibili". E continua: "Poiché la tecnologia permette il design e la produzione di occhiali altamente individualizzati, ci aiuta anche a evitare la sovrapproduzione, a ridurre al minimo le catene di approvvigionamento e a consentire la produzione su richiesta".

Sebastian Kilchert, ricercatore associato al Fraunhofer EMI, conclude: "Siamo felici di aver aggiunto la nostra esperienza nella conduzione della LCA per questo progetto, permettendo così uno studio su base scientifica. Era essenziale focalizzare lo studio su un'applicazione particolare - in questo caso gli occhiali. I risultati sono stati piuttosto sorprendenti, in modo positivo. Ci aspettavamo un impatto ambientale simile rispetto allo scenario di produzione convenzionale indagato, ma abbiamo imparato che la produzione additiva si è comportata molto meglio ed ha avuto all'incirca solo un terzo dell'impatto ambientale".

Per concludere, la LCA ha aiutato EOS a ottenere più trasparenza in termini di carbon footprint di questa specifica applicazione. L'obiettivo era quello di generare dati per comprendere meglio i fattori di impatto chiave per una produzione sostenibile basata sulla stampa 3D e per migliorare quest'ultima per quanto riguarda le emissioni di CO2. Questo consente a EOS di ottimizzare costantemente la tecnologia, i processi e i materiali per il miglioramento del prodotto, supportando così i clienti nel loro viaggio verso una produzione responsabile.


Cover Image

Smart glasses: Ray-Ban Stories

December 25, 2021 - Reading time: 10 minutes

Ray-Ban Stories: gli smart glasses che offrono la possibilità di catturare foto e video in modo autentico, di condividere le tue avventure e ascoltare musica o rispondere alle telefonate, per rimanere in contatto con amici, familiari e tutto ciò che ti circonda. Disponibili in 20 diversi stili, gli smart glasses sono disponibili per l'acquisto online e in negozi selezionati in Italia, oltre che negli Stati Uniti, in Australia, Canada, Irlanda e Regno Unito.

Da semplici attività quotidiane come andare in bicicletta, fino a eventi speciali come il tuo festival musicale preferito, la doppia fotocamera integrata da 5MP dei Ray-Ban Stories ti permette di catturare preziosi attimi in tempo reale da una prospettiva unica: la tua. Puoi facilmente registrare il mondo come lo vedi, scattando foto e video fino a 30 secondi utilizzando il pulsante di acquisizione o automaticamente con i comandi vocali di Facebook Assistant. La spia del LED di acquisizione si illumina per avvisare chi ti sta intorno che stai scattando una foto o un video. Con auricolari open-ear e tre microfoni incorporati, i Ray-Ban Stories riproducono suoni e voce in alta qualità durante le telefonate e i video. La tecnologia Beamforming e un algoritmo di riduzione del rumore di fondo garantiscono un'esperienza di chiamata più efficace, che offrirebbero degli auricolari specializzati.

I Ray-Ban Stories si connettono alla nuova app Facebook View, così puoi condividere facilmente il tuo punto di vista, le tue storie e i tuoi ricordi con amici e follower. L'app Facebook View su iOS e Android semplifica l'importazione, la modifica e la condivisione dei contenuti catturati con gli smart glasses sulle app del tuo telefono: Facebook, Instagram, WhatsApp, Messenger, Twitter, Tik-tok, Snapchat e altre ancora. È anche possibile salvare i contenuti nella fotocamera del tuo telefono e da lì, modificarli e condividerli. I nuovi ed esclusivi aggiornamenti alle funzionalità di post-produzione integrati su Facebook View ti permettono di creare contenuti unici per dare un tocco speciale ai tuoi post.

I Ray-Ban Stories sono disponibili in 20 varianti dei più iconici modelli Ray-Ban - Wayfarer, Wayfarer Large, Round e Meteor.Le lenti sono disponibili in cinque colori per ogni necessità: dalle neutre a quelle da sole, dalle lenti fotocromatiche a quelle graduate. Sarà quindi facilissimo trovare gli smart glasses perfetti per il proprio stile. 

In qualità di dispositivi indossabili tutto il giorno, i Ray-Ban Stories devono essere pronti e funzionanti in qualsiasi momento. Per questo sono dotati di una custodia di ricarica portatile, appositamente progettata per ricaricare in modo facile - e proteggere - gli occhiali durante l’utilizzo. Quando completamente carica, la custodia garantisce 3 giorni consecutivi di utilizzo.

Per gli smart glasses Ray-Ban Stories, la miniaturizzazione è stata fondamentale. EssilorLuxottica, la società madre di Ray-Ban, e Facebook hanno lavorato insieme nell'ideazione del design finale per integrare perfettamente la tecnologia intelligente in un design iconico, già una grande sfida di per sé. Abbiamo dovuto ri-ingegnerizzare i componenti in modo che tutto - due fotocamere, una serie di micro-altoparlanti, i tre microfoni, un processore Snapdragon® ottimizzato, un touchpad capacitivo, una batteria e altro ancora - entrasse nel minor spazio possibile e nella montatura più leggera possibile. Il design ha rappresentato una guida per molte decisioni, dalla progettazione degli altoparlanti alla selezione della fotocamera.

Ottenere un audio di alta qualità non era scontato. Abbiamo usato un sistema bass reflex, e sin da subito abbiamo dovuto capire come inserire gli altoparlanti nella montatura degli occhiali. Grazie alla nostra tenacia siamo riusciti a unire un grande hardware a un grande software.

Così è stato anche per le nostre fotocamere da 5MP, in grado di offrire esperienze multimediali superiori rispetto ad altre fotocamere più potenti grazie a un grande lavoro in fase di elaborazione. Le foto e i video catturati sui Ray-Ban Stories sono perfettamente adatti alla condivisione sulla tua app preferita. Abbiamo progettato il sistema di cattura multimediale in modo che sia in grado di resistere a molti movimenti, dalla rotazione della testa per osservare una scena, alla velocità di ripresa dal tuo skateboard. Le ottimizzazioni ottenute dal nostro lavoro di fotografia computerizzata includono HDR e Low Light Fusion, stabilizzazione video e riduzione del suono. Abbiamo anche implementato l’apprendimento automatico per migliorare il rendering delle tonalità di foto e video, in modo che risultino autentici quanto la realtà.

Lanciare tre modelli con colori, materiali e finiture diverse per la prima generazione del nostro prodotto è un grande risultato. All’inizio abbiamo fatto molte ricerche per decidere dove collocare la porta di ricarica. La nostra soluzione: utilizzare le cerniere delle aste per l'aggancio alla custodia di ricarica. Abbiamo dovuto effettuare 20 test di validazione tecnica (EVT) per ogni modello e alla fine, siamo stati in grado di modulare e standardizzare le aste degli occhiali in tutti i prodotti. Abbiamo progettato le nostre componenti interne in modo che avessero un senso in base al modello.

Ce l’abbiamo fatta grazie a diverse iterazioni di progettazione, mesi di pianificazione e la collaborazione internazionale tra i nostri team Facebook ed EssilorLuxottica (oltretutto durante una pandemia). Gli smart glasses Ray-Ban Stories superano di soli 5 grammi il peso quello dei normali Wayfarer: l'equivalente del peso di un cucchiaino di sale.

Come succede per ogni nuovo dispositivo, abbiamo la grande responsabilità di aiutare le persone a sentirsi a proprio agio; questo vale non solo per i proprietari del dispositivo, ma anche per le persone che li circondano. Ecco perché abbiamo tenuto a mente la privacy già nelle prime fasi di progettazione e nella funzionalità dell’intera esperienza del prodotto. 

Ad esempio, abbiamo adottato soluzioni hardware come il pulsante di accensione, che consente di spegnere le fotocamere e il microfono in ogni momento, così come un LED di acquisizione integrato che emette una luce bianca ogni volta che viene scattata una foto o registrato un video, per avvisare le persone nelle vicinanze.

I controlli nell'app Facebook View ti aiutano a personalizzare l’esperienza - puoi scegliere la tua modalità preferita per l'importazione di foto e video e anche quando e dove condividere i contenuti che registri con gli occhiali. In base a una ricerca che abbiamo condotto sul rapporto tra tecnologia indossabile e privacy, è infatti emerso che il controllo delle preferenze di condivisione fosse una delle principali opzioni desiderate dagli utenti.

Per impostazione predefinita, i Ray Ban Stories raccolgono solo i dati necessari al funzionamento ottimale quali, ad esempio, lo stato della batteria per avvisare quando è scarica, l’indirizzo e-mail e la password per l’accesso a Facebook, così da verificare l’identità dell’utente nel momento in cui accede all’app Facebook View, e la connettività WiFi. È possibile scegliere di condividere con Facebook ulteriori dati utili allo sviluppo del prodotto e al miglioramento dell’app Facebook View per i futuri aggiornamenti del software (tra questi, ad esempio, il numero di immagini catturate o quanto tempo passi a girare video). Queste impostazioni possono essere modificate in qualsiasi momento.

L’uso di Facebook Assistant per i comandi vocali è totalmente opzionale. E’ possibile visualizzare ed eliminare le proprie registrazioni vocali e disattivare l'archiviazione vocale in qualsiasi momento nelle Impostazioni di Facebook Assistant.

I Ray-Ban Stories e Facebook View garantiscono un'esperienza senza inserzioni pubblicitarie, che non verranno appunto visualizzate mentre gli occhiali o l'app sono in uso. Facebook non utilizza il contenuto delle foto e dei video dell’utente per promuovere annunci personalizzati. Nel caso in cui i contenuti vengano condivisi con un’altra app, verranno applicati i termini della stessa.  

Per una maggiore tranquillità, sugli occhiali foto e video sono criptati. Gli occhiali possono essere abbinati a un solo account alla volta, quindi in caso di smarrimento, se qualcuno cerca di abbinarli a un nuovo telefono e account Facebook tutti i dati e i media lasciati sugli occhiali saranno automaticamente cancellati. 

Creare funzioni e controlli per la privacy non è sufficiente. Siamo consapevoli della necessità di informare proattivamente le persone sull’utilizzo degli smart glasses Ray-Ban Stories in modo sicuro e responsabile, sia per la loro protezione che di chi li circonda. Abbiamo sviluppato delle linee guida sui modi corretti di utilizzo degli occhiali, alcune delle quali sono mostrate direttamente nell'app durante la fase di onboarding iniziale, e disponibili integralmente online sul nostro microsito dedicato alla privacy per Ray-Ban Stories. Questi consigli includono il rispetto delle preferenze delle persone che potrebbero chiedere di interrompere la registrazione o che non vogliono apparire in una foto o in un video, il suggerimento di non catturare foto e video mentre si guida e di spegnere gli occhiali in aree private come luoghi di culto, studi medici o spogliatoi.

Man mano che gli smart glasses diventano parte della vita quotidiana di tutti, abbiamo la responsabilità di contribuire a risolvere alcune domande importanti e stabilire nuove regole in modo aperto e inclusivo. Non possiamo, però, farlo da soli. Anche perché questa tecnologia indossabile porta con sé una nuova serie di questioni delicate sul tema della privacy e sull’accettabilità sociale. Quindi, nonostante il nostro impegno a innovare in modo responsabile, abbiamo consultato esperti del mondo accademico e di realtà che si occupano di privacy, sicurezza e libertà civili in tutto il mondo. Tra queste, il Future of Privacy Forum, la National Network to End Domestic Violence, la National Consumers League, la LGBT Technology Partnership, la Information Technology and Innovation Foundation e altri.

La missione di Facebook Reality Labs è progettare strumenti che aiutino le persone a sentirsi connesse, sempre e ovunque. Consideriamo la realtà virtuale e aumentata come la prossima piattaforma informatica, con le persone al centro. Come i computer e gli smartphone di oggi, la realtà aumentata sarà utile, ci permetterà di trascendere la distanza fisica tra le persone e di connetterci grazie alla presenza sociale - ovvero la sensazione di essere accanto ad un'altra persona, in qualsiasi parte del mondo si trovi.

EssilorLuxottica condivide questa visione: occhiali intelligenti che trasformeranno il modo in cui ci connettiamo e interagiamo con gli altri e con il mondo che ci circonda. Il lancio della prima generazione di Ray-Ban Stories offre uno sguardo entusiasmante sulle possibilità legate all’utilizzo di dispositivi che migliorano le esperienze di vita quotidiana, invece che distrarre dalla realtà.