Cover Image

Montature per occhiali personalizzate YOU MAWO stampate in 3D: analisi LCA

December 25, 2021 - Reading time: 5 minutes

EOS, insieme al suo cliente YOU MAWO e Fraunhofer EMI, ha condotto un'analisi sistematica del ciclo di vita (LCA) degli occhiali YOU MAWO stampati in 3D. Dall’inizio alle fine, escludendo la fase d'uso, questo studio confronta l'impatto ambientale degli occhiali prodotti in modalità additiva rispetto a quelli prodotti in modalità convenzionale, dall'approvvigionamento dei materiali, alla produzione, all'imballaggio e alla spedizione. Lo studio ha anche incluso un'analisi dei punti critici per identificare i maggiori contributi e il potenziale di miglioramento, compresi i tassi di riciclabilità delle polveri (“powder refresh rate”), le materie prime stesse (polveri) e le fonti energetiche utilizzate.

La metà delle persone nel mondo dipende dagli occhiali. Allo stesso tempo, gli occhiali sono un argomento molto personale ed emotivo e, nel corso degli anni, sono diventati anche una espressione di stile. Per molti è una compagna quotidiana, talvolta per tutta la vita. Esposta ai raggi UV e ai residui di cosmetici, la montatura è soggetta a continue ed elevate sollecitazioni meccaniche. Per chi indossa gli occhiali, l'alta qualità della montatura e degli occhiali è essenziale per il comfort e la stabilità. Allora perché scendere a compromessi e accettare occhiali standard che o stringono o scivolano continuamente e spesso non sono abbastanza stabili nell’utilizzo quotidiano? E perché accettare catene di fornitura estese e sovrapproduzione?

Lo studio ha concluso che gli occhiali stampati in 3D si comportano significativamente meglio degli occhiali convenzionali in tutte le 18 categorie di impatto, come il cambiamento climatico, la tossicità umana, l'esaurimento dell'ozono e l'esaurimento dell'acqua. Per esempio, l'impronta carbonica di un prodotto personalizzato, stampato in 3D YOU MAWO eyewear è circa il 58% inferiore rispetto agli occhiali fabbricati in modo convenzionale. L'analisi ha anche concluso che gli occhiali stampati in 3D, rispetto agli occhiali in acetato fabbricati in modo convenzionale, creano l'80% in meno di rifiuti e possono aiutare ad evitare un lungo post processing. Tutte le sedi YOU MAWO sono alimentate con energie rinnovabili. Lo studio rivela un ulteriore potenziale di miglioramento, come un'ulteriore riduzione del tasso di riciclabilità della polvere, l'ulteriore sviluppo di polveri con un'impronta inferiore (ad esempio, a base biologica) e un imballaggio meno costoso.

Complessivamente, la produzione mediante stampa 3D con tecnologia EOS di montature per occhiali offerta da YOU MAWO, produce emissioni di CO2 tre volte inferiori rispetto a un paio di occhiali prodotti invece in modo tradizionale. Dal 2021, l'azienda ha stabilito la propria produzione e l'assemblaggio in Germania. Tutte le attrezzature di produzione, i materiali di base e tutti i materiali di consumo nel processo di finitura e tintura provengono dalla Germania.

Björn Hannappel, responsabile della sostenibilità di EOS, è entusiasta del risultato: "Stiamo plasmando il futuro della produzione responsabile. Il nostro obiettivo e il nostro scopo sono di combinare l'innovazione digitale pionieristica nella stampa industriale 3D e le pratiche sostenibili. La LCA che abbiamo appena condotto supporta questo approccio. E dimostra che EOS offre attualmente il metodo più innovativo sul mercato per produrre occhiali personalizzati di massa". Prosegue: "Siamo orgogliosi di collaborare con YOU MAWO nel loro viaggio appassionato per offrire a ogni persona occhiali sostenibili e ottimizzati individualmente".

Sebastian Zenetti, amministratore delegato e responsabile delle vendite di YOU MAWO, aggiunge: "Insieme a EOS, stiamo creando il futuro dell'occhiale personalizzato e stampato in 3D. La tecnologia EOS ci ha convinto perché soddisfa i nostri criteri di alta qualità e bassa percentuale di scarti. Supporta il nostro sforzo per una produzione e prodotti sostenibili". E continua: "Poiché la tecnologia permette il design e la produzione di occhiali altamente individualizzati, ci aiuta anche a evitare la sovrapproduzione, a ridurre al minimo le catene di approvvigionamento e a consentire la produzione su richiesta".

Sebastian Kilchert, ricercatore associato al Fraunhofer EMI, conclude: "Siamo felici di aver aggiunto la nostra esperienza nella conduzione della LCA per questo progetto, permettendo così uno studio su base scientifica. Era essenziale focalizzare lo studio su un'applicazione particolare - in questo caso gli occhiali. I risultati sono stati piuttosto sorprendenti, in modo positivo. Ci aspettavamo un impatto ambientale simile rispetto allo scenario di produzione convenzionale indagato, ma abbiamo imparato che la produzione additiva si è comportata molto meglio ed ha avuto all'incirca solo un terzo dell'impatto ambientale".

Per concludere, la LCA ha aiutato EOS a ottenere più trasparenza in termini di carbon footprint di questa specifica applicazione. L'obiettivo era quello di generare dati per comprendere meglio i fattori di impatto chiave per una produzione sostenibile basata sulla stampa 3D e per migliorare quest'ultima per quanto riguarda le emissioni di CO2. Questo consente a EOS di ottimizzare costantemente la tecnologia, i processi e i materiali per il miglioramento del prodotto, supportando così i clienti nel loro viaggio verso una produzione responsabile.


Cover Image

Additive manufacturing per la moda Made in Italy: AFHRA

December 25, 2021 - Reading time: 3 minutes

AFHRA, brand di borse artigianali dalla forte componente concettuale, ha scelto EOS per ottenere la libertà di design e introdurre un elevato livello di personalizzazione, senza rinunciare a materiali sostenibili. Le due aziende hanno collaborato per realizzare progetti dedicati a donne di ogni età e provenienza, coniugando brand heritage, timeless attitude e femminilità.
In quanto principale fornitore di sistemi materiali processi e software nel campo del 3D Printing industriale, EOS ha fornito una tecnologia robusta in grado di abilitare produzioni di “mass customization”, materiali biocompatibili e di origine rinnovabile, con un solido ecosistema di consulenza, service provider e partner in grado di supportare lo sviluppo e trasferire il know-how.
Nello specifico, la tecnologia SLS, tra le più avanzate e affidabili nel campo della stampa 3D e della produzione additiva, utilizza un laser come fonte di energia, che fonde selettivamente il materiale plastico in polvere. Sfruttando i dati 3D di un modello CAD, il laser polimerizza il materiale plastico esattamente nelle aree predeterminate nel letto di polvere del sistema di produzione additiva. Al termine del processo di fusione, la piattaforma di costruzione viene abbassata e viene aggiunto un nuovo strato di polvere. Questo processo si ripete strato per strato fino al completamento della parte.
In questo caso si è deciso di operare con un layer da 100um nel biocompatibile PA12 EOS PA2200 e a 120um nel più elastico e di derivazione vegetale PA11- EOS PA1101, grazie all'affidabile e preciso sistema SLS FORMIGA P 110 Velocis affiancato dal sistema EOS P 396, che può produrre decine di manici del tutto differenti tra loro in poche ore. Le parti sono state realizzate sia presso l’headquarter di EOS a Krailling che da 4Type, un affermato e flessibile service provider con sede in provincia di Vicenza, che fa affidamento, tra gli altri, su sistemi e materiali EOS sin dal 2020.
Di particolare rilievo anche il post-processo, poiché consente l'ibridazione metallica della parte polimerica grazie al processo di finitura e placcatura proprietaria di Polymertal LTD, società israeliana con sede ad Ahifa, che ha reso possibile una perfetta combinazione tra estetica e funzionalità stessa del manico, un processo ottimizzato espressamente per parti stampate in 3D.
Riassumendo, la competenza di player di rilievo, con il coordinamento di Daniele Caviglia, Sales Manager di EOS Italia ha reso possibile la realizzazione di un manico per borse che unisce al design e all’estetica la funzionalità completa: un tasso di personalizzazione elevatissimo sia in termini di forma che di elementi distintivi.